Il progetto "RETE LIBERALE"

Il movimento politico Rete Liberale considera essenziali per un efficace sviluppo della comunità i tre parametri che hanno contraddistinto il cammino della Democrazia e del Liberalismo: libertà, responsabilità individuale, uguaglianza delle opportunità. Convinti che sia la difesa della libertà individuale ciò che caratterizza il Liberalismo, riteniamo che si abbia una politica liberale ogni qualvolta venga presa una misura che ampli la possibilità di scelta dell'individuo. Contrariamente agli statalisti di tutti gli schieramenti, sostiene che l'economia di mercato debba difendere la più diffusa proprietà privata dei mezzi di produzione. Contraria a tutti i monopoli pubblici e privati, Rete Liberale si radica in quella libertà di ricerca che ha caratterizzato la tradizione occidentale. Libertà di cercare "verità e felicità" senza alcuna ingerenza "innaturale". Libertà di ricerca e di sperimentazione che va rivendicata senza limiti che non siano quelli etici, nella consapevolezza che la produzione di conoscenza sia un potente fattore di sviluppo economico e modello di impegno civile. Causa l'inefficacia del monopolio di fatto dell'istruzione, diversamente dai retrogradi ritiene che l'introduzione del "voucher scolastico"in attesa della liberalizzazione del settore e, nel contempo, una maggiore autorevolezza e competitività dell' istruzione pubblica siano un percorso capace di innalzare la qualità dell'apprendimento. Rete Liberale in presenza di una sostanziale crisi di credibilità della classe dirigente, denuncia un mutamento genetico della stessa democrazia rappresentativa che, da forma di governo, si va tramutando sempre più in una mera convenzione. Rete Liberale avverte la necessità di un neoliberalismo che abbia il senso di un'avventura intellettuale, di un atto di coraggio; vi è necessità di uno scatto di reni, di una profonda trasformazione culturale, che inizi dallo snellimento della Costituzione nelle sue parti "illiberali". Il senso e la ragione di un movimento come Rete Liberale consiste in una funzione di supplenza e di stimolo. Questo è il momento di esercitarla. Il prezzo della libertà è l'eterna vigilanza. Questo è compito di tutti. L'obiettivo è la creazione di una nuova classe politica aperta al Cittadino con solide basi etiche e valoriali avendo la capacità di farsi carico dei veri bisogni del paese dando risposte concrete, senza paura di essere giudicata in base al "merito".