Sicurezza


Scopo della commissione è cercare un modello di gestione della sicurezza in grado non solo di diminuire i reati ma anche il degrado delle nostre città e cittadine, tramite soprattutto il controllo del territorio da parte di tutte le autorità competenti e delle comunità territoriali. Le direttrici sui cui sarà indirizzata l'attività della commissione saranno le seguenti:

  1. studio di norme che rendano efficace l'azione delle forze dell'ordine fra cui soprattutto l'accorpamento delle varie forze ed una collaborazione stretta con i magistrati, possibilmente eletti dalle comunità territoriali ;
  2. elaborazione di proposte da avanzare ai comitati provinciali della sicurezza;
  3. raccolta di firme per petizioni e referendum comunali;
  4. monitoraggio dell'attività di associazioni e comitati che sostengono la permanenza illegale dei clandestini immigrati
Crediamo infatti che dal basso debe venire la prima risposta perché spesso l'insicurezza nasce dallo stato di abbandono in cui versano molte aree delle nostre città. E qui sono gli abitanti i primi a poter intervenire con forme associative volte al recupero delle aree e al monitoraggio in collaborazione con le forze dell'ordine. Questo significa in primo luogo interazione fra forze dell'ordine, enti locali (comuni), enti pubblici (enti parco, comunità montane, asl, ecc.) e associazioni di volontari. Chiederemo quindi ai comuni di collaborare con le loro polizie ai fini di fornire un ausilio nel controllo del territorio.