•  

Pirozzi Garantito

  9 febbraio 2018       Nicoletta Di Giovanni


C'è poco da fare, il principio giuridico del garantismo fatica ad affermarsi: si scambiano per effetti negativi i principi a tutela di tutti i cittadini. L'iscrizione nel registro degli indagati non implica una indicazione neanche prognostica di responsabilita’. Purtroppo, ancora la semplice iscrizione al Registro genera situazioni di tensione attorno a soggetti che possono esserne danneggiati sotto molteplici punti di vista, che siano essi semplici cittadini, politici o imprenditori.
Ciò detto, neanche la ormai tardiva "direttiva" di Pignatone per la Capitale ci rassicura, perchè nel prescrivere ai suoi pm iscrizioni nel registro degli indagati solo in presenza di "elementi indizianti", paradossalmente riduce le garanzie ex art 335 del C p. p. I tribunali intasati non si risolvono, diciamo, con un nuovo incremento della discrezionalità dei pm ed il garantista, nemmeno tanto iper, che c'è in ognuno di noi dovrebbe storcere il naso. Che fare? Inversione di rotta, ognuno come sa! Tanti auguri per tutto a Sergio Pirozzi, ricordando ai garantisti di ritorno che all'andata erano "manettari". NOI NO!


NEWSLETTER